3 caratteristiche chiave per riconoscere i migliori semi femminizzati

MIGLIORI SEMI FEMMINIZZATI di cannabis

Migliori semi femminizzati? Ecco come riconoscerli e quali sono.

I semi di marijuana sono diventati tra i prodotti più richiesti degli ultimi anni, in particolare se si tratta di semi femminizzati e di semi autofiorenti. Nello specifico, i semi di cannabis femminizzati hanno tra il 95 e il 99% delle possibilità di produrre piante di genere femminile (anche se ti ricordiamo che la loro germinazione è illegale in Italia).

Ma come si possono produrre dei semi di questo genere?

Nessuna trasformazione assurda o trattamento dannoso: le banche dei semi, come BSF Seeds, utilizzano un metodo di femmilizzazione dei semi davvero facile da comprendere. Tale tecnica consiste nella vaporizzazione di tiosolfato di argento o sodio su una o più piante di genere femminile in fase di fioritura.

Queste sostanze inibiscono un ormone coinvolto nella fioritura, chiamato etilene. Da questa procedura la pianta produce dei semi con fiori con sacche di polline; le sacche, di solito, crescono sulle piante di marijuana maschio, ma in tal caso lo fanno su una pianta femmina. Di conseguenza la pianta e il polline avranno soli cromosomi femminili.

Cosa succede se la cannabis femmina con sacche di polline feconda una pianta non geneticamente modificata?
Molto semplice: nascono dei semi con soli cromosomi femminili, che hanno altissime possibilità di generare piante di cannabis femmine.

Ma come riconoscere i migliori semi femminizzati? Vediamo di seguito le caratteristiche di questi prodotti.

1) Caratteristiche dei migliori semi femmizzati: il colore scuro.

migliori semi femminizzati online BSF Seeds

Su due cose siamo certi al 100%: la prima è che non si può riconoscere il sesso dei semi di cannabis (ma si possono acquistare semi femminizzati) e la seconda è che i semi di cannabis di scarsa qualità sono di colore chiaro.

Insomma, se per caso hai tra le mani un seme che tende al bianco sporco o al verde sappi che purtroppo si tratta di un seme immaturo, in quanto è stato raccolto quando non era ancora pronto per la germinazione.

I semi di marijuana di alta qualità, come i nostri semi di marijuana online, sono di marrone scuro e talvolta possono tendere al grigio. Non preoccuparti se sulla loro superficie presentano delle zebrature più scure del resto del seme o dei motivi che ricordano il riflesso dei raggi del sole sull’acqua. È perfettamente normale, in quanto numerosi ceppi di cannabis producono dei semi con queste caratteristiche!

È importante, però, che il seme non presenti delle crepe.

Leggi anche: 3 motivi per scegliere i semi Lemon Haze

2) I migliori semi femminizzati non hanno delle crepe.

Se un seme di cannabis presenta delle crepe sulla sua superficie o risulta leggermente aperto, potrebbe esser stato conservato male e quindi inutilizzabile.

semi di cannabis online femminizzati
In questa foto, come puoi notare, sono presenti semi di cannabis aperti e quindi di scarsa qualità

Si tratta quindi di un seme di scarsa qualità, al contrario dei semi di cannabis BSF che trovi nel nostro shop online Sensoryseeds. I nostri semi di cannabis online sono infatti confezionati in capsule sottovuoto che li mantengono al riparo dall’umidità, dalla polvere, dai batteri e da altri fattori che li porterebbero ad aprirsi e/o marcire.

Riceverai a casa soltanto i migliori semi di cannabis, integri e confezionati in modo impeccabile.

In passato, acquistando semi da altri negozi o attraverso metodi non proprio legali, hai trovato dei semi di canapa aperti o spaccati? Ecco, dimenticati queste inconvenienze perché se acquisti i nostri semi di marijuana online non accadrà niente del genere!

Ah, per non parlare dei semi che si spaccano con una semplice pressione delle dita…

3) I semi di cannabis femminizzati di qualità non si aprono se fai pressione con le dita.

Un seme di alta qualità, scuro e senza crepe non si spacca se provi a pressarlo con le dita.

Non stiamo parlando di mettere una forza spropositata, sia chiaro: è pur sempre un semino e non una barra di acciaio! Però, se fai un test sulla sua resistenza con la semplice pressione dei polpastrelli, un seme di canapa di ottima qualità non dovrebbe spaccarsi.

Se si spacca è probabilmente vecchio oppure ha iniziato la sua germinazione (poi fallita) in quanto mal conservato.

Leggi anche: Semi Gorilla Glue: 3 motivi per provarli oggi stesso

Quali sono i migliori semi di cannabis femminizzati?

In questo caso è doveroso citare i semi femminizzati preferiti dai nostri clienti. Eccoli di seguito elencati:

  • Semi di Gorilla Glue #4, un grande classico apprezzatissimo sia tra i semi esclusivamente femminizzati che tra i semi autofiorenti femminizzati.
  • Semi di Double Cookies, ibrido a predominanza sativa perfetto per i metodi Indoor e Greenhouse.
  • Semi di marijuana Rainbows, il cui nome deriva dalle molteplici sfumature della pianta e dei fiori.
  • Godzilla Glue, l’incrocio tra le mitiche Gorilla Glue #4 e Girl Scout Cookies che dà vita a un incredibile e maestoso mostro verde.

Ma non sono gli unici che puoi trovare sul nostro shop: acquista subito i migliori semi femminizzati BSF su Sensoryseeds e vedrai che ne sarai assolutamente soddisfatto!