Semi di canapa: il prezzo è determinato soprattutto da questi 3 fattori.

Semi di canapa: il prezzo è determinato soprattutto da questi 3 fattori.

Anche per i semi di canapa il prezzo in ascesa e diminuzione è influenzato da diversi elementi del mercato finanziario…ma non solo

Che vogliamo chiamarli Semi di marijuana, Semi di Cannabis o semi di canapa, prezzo ed anche qualità dipendono da una serie incredibile di fattori, quegli stessi fattori che muovono le dinamiche degli investimenti, del mondo finanziario in generale e del costo della vita di ciascuno.

Se prendiamo come esempio qualsiasi materia prima, possiamo meglio comprendere la situazione.

Proprio le condizioni del mese passato possono schiarirci le idee.

Ci si è resi conto del fatto che i cambiamenti climatici, il rafforzarsi dei futures e una crescente domanda da parte della Cina, hanno spinto verso il rialzo il prezzo di una serie di “beni”, molto inaspettatamente.

Le previsioni che erano state fatte riguardo al raccolto dei mesi estivi si sono dimostrate invalide: la produzione di frumento, mais e principali cereali si è ridotta per quest’anno e questo è “solo” all’apice delle motivazioni per cui il loro prezzo è salito.

Non vorremmo andare troppo oltre, ma nel blog di Sensoryseeds abbiamo sviluppato una certa sensibilità verso i temi che dall’economia possono facilmente spostarsi verso l’ecologia e il benessere delle persone. 

Sappiamo che i semi (dai bsf seeds a quelli di qualsiasi altra banca) sono un bene prezioso e per preservarli c’è bisogno di una certa consapevolezza, la stessa che potrebbe essere utile a tenere bassi i prezzi delle materie prime, o a valorizzare le risorse naturali attualmente a nostra disposizione. 

grafico prezzo

Semi di canapa: prezzo e motivazioni

Il rapporto che c’è tra semi di canapa prezzo e qualità è strettamente correlato a fattori che possono essere sintetizzati in:

  • costo del processo di produzione
  • restrizioni legali
  • genetica

I costi che deve supportare il processo di produzione dei semi regolari, ma anche dei semi autofiorenti o dei semi femminizzati, dipende moltissimo dalle condizioni climatiche, che possono rallentare il loro percorso verso la maturazione. 

Semi di cannabis bsf, come quelli che trovate nello shop di Sensory seed, sono di alta qualità perchè si lascia che maturino completamente prima di essere raccolti. 

Naturalmente anche l’attesa per il raccolto fa parte del processo di produzione e comporta una spesa…e più si deve attendere, più tutto diventa costoso per il coltivatore. 

I costi che riguardano il trasporto dei semi, dai paesi in cui è possibile coltivare, è influenzato dalle restrizioni che vigono in paesi come l’Italia, in cui non è consentita la coltura della cannabis. Importare ha il suo prezzo e quello del prodotto sale!

Leggi anche: Cos’è la pacciamatura e perché è importante.

Infine, entra in gioco il fattore genetico: più il dna dei semi è potente, più saranno costosi i semi. 

Il prezzo dei semi autofiorenti nane, dei semi fastflowering, dei semi femminizzati o dei semi femminizzati bsf, ma anche il costo dei semi per femminizzate fastflowering, non si differenzia in base alla “varietà”. 

Tanti tipi diversi di cannabis fastflowering possono avere lo stesso prezzo ed essere venduti in pacchetti allettanti e poi potremmo trovarci di fronte a quel seme di altissima qualità che  invece, singolarmente, viene venduto ad un prezzo molto più alto.

In genere i prezzi si aggirano intorno ai 5 e i 10 euro  per ognuno, ma possono arrivare a costare anche 20 euro per ciascun seme.

Semi di marijuana

Il mondo dei semi di canapa

I semi di marijuana online che trovate nello shop di Sensoryseed sono semi da collezione, in Italia non è legale portare a germinazione i semi di cannabis, ormai lo sappiamo bene. 

Ma per i collezionisti comprare semi di qualità è fondamentale, perchè questi hanno necessità di conservare i loro semi per lungo tempo ed è una cosa che non può avvenire se non si tratta di semi con una certa genetica. 

Oltre ad essere collezionati ed alla coltivazione per ricavarne piante, i semi di marijuana vengono utilizzati per moltissimi scopi.

Da essi si può estrarre un olio che possiede ottime potenzialità per l’impiego in cucina, ma anche per il benessere generale delle persone e per il trattamento di determinati stati psicofisici.

Leggi anche: Marijuana legale Roma: 3 ragioni per cui acquistare i tuoi semi da collezione su Sensoryseeds

L’olio derivato dai semi viene impiegato anche per produrre shampoo, saponi, e bagnoschiuma, crema per il viso o per la cute, per i capelli e tanto altro ancora.

I semi di cannnabis vengono utilizzati in moltissime ricette perché è un ingrediente che può rappresentare nutrimento mangiandone una manciata o nel condimento di insalate, nei frullati, come pesto e come salsa per la pasta. 

Non finisce qui, ma vorremmo concludere rivolgendo un pensiero di gratitudine alla natura che ci fornisce così generosamente di tale abbondanza. 

In questi tempi di crescente crisi economica e sanitaria, sappiamo che riconnetterci alla natura può favorire tutta una serie di processi inaspettati. 

Il prezzo dei semi di canapa al momento non è esorbitante ma abbiamo visto che le cose possono cambiare in breve tempo, ci auguriamo che tutto tenda verso le migliori risoluzioni.