Skunk cannabis: origini, significato ed effetti

Skunk cannabis

Che cos’è la cannabis skunk e quali sono le caratteristiche di questo ceppo

Hai la passione per l’erba e per i semi di marijuana? Allora avrai sicuramente sentito parlare della skunk cannabis, termine spesso utilizzato per definire qualsiasi varietà di cannabis potente e ad alto THC.

In realtà non è proprio così: la skunk ha delle origini ben precise, tanto che la Skunk #1 (il primo ceppo di questa tipologia) è così straordinaria che viene utilizzata per creare numerose altre specie di alta qualità, tra cui molte della BSF Seeds, banca dei semi statunitense.

La disinformazione legata alla skunk è davvero tanta. Dunque per noi di Sensory Seeds è di vitale importanza dedicare un intero approfondimento a questo ceppo, in modo che i nostri clienti (tra cui probabilmente ci sei anche tu) possano acquistare i prodotti in maniera assolutamente consapevole.

Sei pronto a conoscere tutto, ma proprio tutto, sulla cannabis skunk? Allora passa subito alle prossime righe!

Che cos’è la skunk cannabis e quali sono le sue origini?

fiori nati da semi di cannabis skunk

Tutte le specie di cannabis che presentano l’appellativo “skunk” discendono dalla marijuana Skunk #1. Si tratta di un ceppo storico, nato dal sapiente incrocio tra le specie Acapulco Gold, Colombian Gold e Afghan: le prime due sono sative e la terza è indica, dunque la skunk è un vero e proprio ibrido di cannabis.

Leggi anche: Marijuana ibrida? Qui ciò che devi sapere.

Da questa combinazione è nato un nuovo ceppo, ovvero la Skunk #1, potente, resistente e dalla fioritura estremamente rapida. Non come i fastflowering strains ma quasi!

Nello specifico, la prima Skunk è nata negli anni Settanta, con tutta probabilità nella Bay Area di San Francisco in California. I semi di questo ceppo californiano sono poi entrati in commercio nel 1980, permettendo alle banche dei semi di sperimentare la realizzazione di nuove varietà altrettanto potenti e pregiate.

Nel corso degli anni, la Skunk (insieme alla Haze e alla Kush) ha generato degli ibridi innumerevoli che hanno soddisfatto un gran numero di consumatori in tutto il mondo.

Ma cosa significa skunk?

II termine Skunk deriva dall’inglese “puzzola” ma è ormai comunemente utilizzato per indicare tutti i ceppi di cannabis che presentano genetica della Skunk n°1.

Questo nome non è di certo un caso: una delle caratteristiche di questa varietà è un odore pungente che ricorda proprio quello emanato dalla puzzola. Come aromi secondari troviamo invece dei sentori agrumati che smorzano quello del mammifero nordamericano.

cannabis skunk significato puzzola

Ti rassicuriamo subito: l’odore di skunk è uno dei più pregiati nel panorama della cannabis e le varietà ibride lo attenuano con sentori dolci, agrumati e speziati.

Non solo aromi: la Skunk #1 presenta degli effetti molto interessanti.

Gli effetti della marijuana di tipo Skunk

La Skunk #1 è una varietà di cannabis estremamente potente, molto più forte di tantissimi altri ceppi: infatti contiene altissimi livelli di THC. Inoltre tende a fare effetto più rapidamente rispetto alle specie meno potenti.

Anche se buoni livelli di CBD possono ridurre gli effetti collaterali dell’elevato THC (tra cui ansia e paranoia), la Skunk non è una varietà indicata per i neofiti della cannabis, mentre può risultare molto interessante per i più esperti.

Infatti tra gli effetti positivi di questo ceppo troviamo:

  • euforia
  • felicità
  • forte rilassamento mentale e muscolare
  • alcuni consumatori riscontrano un certo aumento della creatività

Vediamo ora quali sono i semi di cannabis BSF con genetica Skunk.

Leggi anche: Tricomi maturi: dove si trovano, come osservarli e come capire che sono pronti

I migliori semi BSF Seeds con genetica Skunk

A conclusione dell’articolo, è nostro dovere informarti riguardo le migliori genetiche skunk presenti sul mercato!

Parliamo di diverse varietà di semi di cannabis BSF, banca dei semi californiana famosa a livello mondiale. Ecco, di seguito, quali:

  • Semi di Green Tiger, nati dal seguente incrocio: (Early Skunk x Skunk) X Skunk P90. Genetica 20% sativa e 80% indica.
  • Semi di Orange Blossom, nati dal seguente incrocio: Cali Orange X Skunk. Genetica: 70% sativa e 30% indica.
  • Semi di Red Skunk Auto, presenti nel kit Red Line Automix, nati dall’incrocio tra Skunk. Genetica: 20% sativa e 80% indica.
  • Semi di Super Lemon Haze, presenti nel kit Dream Team Feminized Mix e nati dall’incrocio Lemon Skunk x Super Silver Haze. Genetica 80% sativa e 20% indica.
  • Semi di Critical + 2, presenti nel kit Dream Team Feminized Mix e nati dall’incrocio Big Bud X Skunk. Genetica: 60% sativa e 40% indica.

Tutte le varierà sopracitate hanno un profilo genetico di altissima qualità e, potenzialmente, potrebbero generare dei fiori ad elevato contenuto di THC.

Ricorda, però, che in Italia non è permesso coltivare cannabis: si tratta di un illecito amministrativo o di un reato penale in base ai casi. Nonostante ciò, puoi comprare semi di marijuana online su SensorySeeds al fine di collezionarli.

Acquista subito i migliori semi di cannabis sul nostro shop! Ti aspettiamo.