Fast flowering marijuana: cos’è e perché è così chiacchierata

Fast flowering marijuana cos'è

Semi fast flowering? Ecco tutto ciò che devi sapere sui semi di cannabis più veloci del West!

Se sei un appassionato di cannabis, avrai molto probabilmente sentito parlare dei semi femminizzati, autofiorenti e anche dei fastflowering strains! Ma, se le varietà fem e auto sono ben note, la fast flowering marijuana è ancora un’incognita per molte persone.

Oggi vogliamo parlarti proprio dei semi fast, spiegandoti come nascono, quali sono le loro caratteristiche e i vantaggi della scelta di questi prodotti.

Sei pronto per un viaggio all’insegna della velocità? Allora iniziamo subito!

Cosa sono i semi di marijuana fast flowering?

I semi fast flowering, chiamati anche semi quick, semi fast e semi veloci, danno vita a piante dalla crescita ultra rapida, nettamente inferiore ai ceppi di marijuana a crescita regolare.

Questi semi derivano da incroci tra genetiche autofiorenti selezionate per la velocità di sviluppo e di fioritura. Pur non essendo ufficialmente dei semi autofiorenti, ne portano i geni dunque hanno altissime probabilità di dar vita a piante dalla fioritura automatica.

Inoltre tutte le varietà veloci prodotte da BSF Seeds, di cui trovi i prodotti sul nostro shop di semi di marijuana online, sono anche femminizzate. Ciò significa che, grazie a delle vantaggiose modifiche ormonali, hanno oltre il 90% di probabilità di generare delle piante di marijuana femmina, dunque produttrici di fiori.

pianta di marijuana femminizzata fast flowering

Per intenderci meglio, i ceppi fast flowering presentano le seguenti caratteristiche:

  • Passano dalla fase vegetativa alla fase di fioritura in tempi record.
  • I fiori maturano molto velocemente.
  • Sono femminizzati.
  • Presentano il gene autofiorente, dunque fioriscono a prescindere dal fotoperiodo e sono altamente resistenti ai parassiti e agli agenti atmosferici.
  • Sono versatili, dunque adatti sia alla coltivazione Indoor che a quella Outdoor e Greenhouse.

Nonostante presentino genetica autofiorente, le piante Fast flowering crescono maggiormente rispetto alle autofiorenti pure, restituendo raccolti altamente produttivi e soddisfacenti.

Leggi anche: Semi di marijuana Gelato XXL: caratteristiche e informazioni utili sui prestigiosi semi BSF

Quanto dura la fioritura della cannabis fast flowering?

Prima di darti queste informazioni è doveroso ricordarti che, in Italia, non è permesso coltivare cannabis (chi la coltiva a uso strettamente personale commette un reato amministrativo, mentre chi la coltiva allo scopo di venderla commette un reato penale).

Infatti i bud di marijuana contengono alte quantità di THC, sostanza psicotropa illegale nel nostro Paese.

Di conseguenza, i semi di cannabis che trovi su Sensory Seeds sono destinati al collezionismo e i dati che trovi nel nostro blog sono al solo scopo informativo, a meno che tu non ti sia trasferito/a in uno Stato che permetta la coltivazione di cannabis a uso personale.

Detto ciò, non vogliamo assolutamente privarti della conoscenza!

I tempi medi di fioritura della cannabis fast flowering vanno dalle 6 settimane fino ad un massimo di 8 settimane.

Battono di gran lunga le tempistiche della cannabis a fioritura stagionale (come i ceppi femminizzati), la quale fiorisce in circa 9-11 settimane.

La rapidità di sviluppo dei fastflowering strains è il vantaggio principale di questi ceppi… Ma non è l’unico!

Tutti i vantaggi dei semi fast flowering di marijuana

semi fast flowering di marijuana

Le femminizzate fast flowering, varietà di cannabis a fioritura veloce offrono i seguenti vantaggi ai coltivatori:

  • Crescono in maniera nettamente più rapida rispetto alle altre tipologie di erba (i tempi di fioritura sono, in media, di 1 mese e mezzo/2 mesi).
  • Hanno genetica autofiorente, dunque presentano elevate probabilità di fiorire automaticamente, a prescindere dalle stagioni. Nello specifico, i semi autofiorenti danno vita a piante che fioriscono dopo un determinato periodo di tempo, senza considerare le condizioni di luce e buio. Naturalmente, per dare il meglio di sé, dovrebbero comunque ricevere una buona quantità di luce, meglio se un ciclo di 24 ore continuo o 18 di luce e 6 di buio.
  • Hanno oltre il 90% delle possibilità di produrre piante di genere femminile.
  • Sono perfette sia per la coltivazione Indoor che per la coltivazione Outdoor, anche in regioni dal clima umido (infatti si può programmare la raccolta prima dell’arrivo della stagione fredda). Possiamo affermare con sicurezza che siano adatte a tutti i climi e a tutte le stagioni proprio per la loro rapidità di sviluppo e la resistenza a qualsiasi condizione climatica.
  • Permettono ai coltivatori di ottenere diversi raccolti in un breve periodo di tempo, piantando ripetutamente i semi fast.
  • Hanno una buona resa nonostante le dimensioni contenute. Ad esempio, la Gorilla Glue fast flowering fiorisce in circa 40 giorni producendo, in media, 500/600 gr/m² se coltivata Indoor e 700 gr/pianta se coltivata Greenhouse, ovvero in serra. Infatti sono più grandi delle piante autofiorenti, dunque hanno una resa maggiore.

Ultimo vantaggio, ma non meno importante degli altri: i semi fastflowering sono, in genere, semplici da coltivare, dunque perfetti anche per i coltivatori alle prime armi.

Leggi anche: Amnesia XXL auto: caratteristiche e vantaggi di una delle migliori varietà autofiorenti

In conclusione

Ora conosci davvero tutto sui semi quick e sulle relative piante di marijuana fast flowering.

Vuoi annettere questi prodotti alla tua collezione di semi di marijuana? Ottima idea!

Sul nostro shop online SensorySeeds trovi i migliori semi veloci BSF (azienda il cui acronimo significa Bigger, Stronger, Faster). Sono varietà di cannabis grandi, veloci e resistenti a tutto: acquistale subito sul nostro negozio di semi di cannabis online.

Ti aspettiamo!