Semi da collezione: le 3 varietà di semi da collezione più acquistati nel 2020 su Sensoryseeds.

Semi da collezione: le 3 varietà di semi da collezione più acquistati nel 2020 su Sensoryseeds

Andiamo a scoprire insieme quali sono i semi da collezione più amati nel nostro negozio virtuale.

Nel caso aveste già fatto un giro nello shop online di Sensory seeds vi sarete accorti che i semi da collezione offerti sono numerosi e suddivisi in diverse categorie.

Oggi le opzioni di scelta disponibili sono tante perché i selezionatori, dopo anni di ricerche e sperimentazioni sono riusciti a creare un tale spettro di varietà, da riuscire ad accontentare ciascuno in base alle personali esigenze.

Esistono semi autofiorenti e semi autofiorenti nane, semi femminizzati, semi fastflowering (relativi fastflowering strains)… ognuno di essi possiede caratteristiche specifiche, che daranno vita ad una pianta unica.

Per soddisfare la curiosità di chi ci segue andiamo a vedere quali sono i semi da collezione preferiti nel 2020 e le relative qualità.

barattolo di semi

I vostri semi da collezione preferiti: sono semi di qualità

Sensoryseeds è considerato un leader in Europa nella vendita di semi da collezione perché lo scopo prioritario è offrire prodotti di alta qualità. La selezione che fa a monte permette a questo shop di offrire i migliori semi di marijuana online.

Un fattore determinante nel livello di qualità offerto dal nostro shop è la collaborazione con la bsf seeds. E visto che la sigla scelta per il marchio (BSF) sta per “Bigger, Stronger, Faster”: secondo voi che tipo di semi offrono?

Non a caso i semi più amati per il 2020 sono: Semi di cannabis bsf .

Quindi, possiamo svelare l’arcano. Ecco a voi i Semi di marijuana Vincitori (fin’ora! Chissà cosa accadrà da qui a capodanno). Rullo di tamburi per:

  • Orange Blossom
  • Darth Haze
  • OBG Kush

Tutto ciò non ci sorprende.

Leggi anche: Come si fa germogliare un seme di cannabis: i 3 vantaggi della germinazione nel cotone.

I semi Orange Blossom sono sinonimo di stabilità ma allo stesso tempo fanno volare per la loro essenza aromatica ispirata dagli agrumi.

I Darth Haze sono parte di una stirpe celeberrima e non c’è molto da aggiungere quando nella descrizione dei semi lo shop cita “Bubba Kush e Lebron Haze”.

Per i semi OBG Kush, invece, non è dato sapere quali siano i genitori, ma il fatto che per produrli si sia attinto alle migliori riserve di Kush, lascia intendere che queste semenze non siano all’apice di una “moda” passeggera.

Attenzione però, queste preferenze non sono state numerate!

E’ così perchè gli acquisti sono stati più o meno omogenei per ognuno di questi semi. Quello che vogliamo fare presente, invece, è che ciascuno appartiene ad una categoria differente.

Gli Orange Blossom sono semi autofiorenti, i Darth Haze sono semi femminizzati bsf e gli OBG Kush sono un tipo di semi fast. 

A dire la verità, poi, in questo 2020 sono stati acquistati anche molti Kit. Cosa sono? 

Ogni Kit contiene una selezione tra i migliori semi cannabis online disponibili, all’interno ci sono almeno 4 varietà differenti.

foglie di marijuana

Le differenze tra i semi da collezione più amati del 2020

Sappiamo bene che in Italia portare a germinazioni semi di marijuana non è legale. 

Soprattutto in questo periodo di difficoltà (a causa del Covid) è opportuno che ogni appassionato di semi verifichi le disposizioni legislative del proprio paese per non incorrere in problemi che sarebbe meglio evitare. 

I semi che trovate nello shop di Sensoryseed, in Italia si possono acquistare solo a scopo di collezionismo, ma siamo sicuri che vi interessa sapere cosa distingue queste tre varietà vincitrici. 

Partiamo dai più moderni, i semi veloci (o semi quick) sono una nuova varietà ibrida diventata popolare molto velocemente, quasi alla stessa velocità che la pianta impiega per raggiungere la fioritura.

Sarà che viviamo nell’epoca di internet e questi semi sono figli dell’era dell’impazienza, comunque sono validi.

Sono ceppi moderni ma producono le identiche gemme di qualità, hanno la stessa potenza e la stessa resa. A tutto ciò si somma il vantaggio: ciclo di crescita super rapido.

I semi di cannabis fastflowering hanno una fioritura rapida perchè sono geneticamente programmati per accelerare tutto. In appena 7-8 settimane il gioco è fatto!

I semi femminizzati hanno tutt’altra caratteristica: produrranno piante femmine, sempre e comunque.

Leggi anche: Come nascono e si ottengono i semi di cannabis femminizzati

Questi sono semi di cannabis che iniziano la loro fioritura solo nel momento in cui la pianta raggiunge una determinata fase del suo sviluppo.

Passiamo infine al concetto di ceppo autofiorente. Concetto di facile comprensione: dopo un certo tempo e con le cure adeguate i semi autofiorenti fioriscono automaticamente.

Non c’è bisogno di attendere il ciclo di luce specifico o temporizzato.

Il periodo per arrivare alla fioritura è abbastanza breve, ma avviene dopo un preciso step: la fase vegetativa, che si aggira intorno alle 3 o 4 settimane.

Le piante autofiorenti nascono dall’incrocio della cannabis ruderalis autofiorente con le varietà indica e sativa. 

Una pianta che non ha bisogno di un fotoperiodo per produrre i fiori perché lavora a tempo pieno e in maniera “autonoma”.

Se pensate di voler approfondire il tema date un’occhiata agli altri articoli del blog, sicuramente troverete notizie interessanti.