Come mantenere i semi di cannabis nelle zone ad alte temperature

Come mantenere i semi di cannabis

Ecco come conservare i semi di cannabis se vivi in una zona molto calda. 

I semi di marijuana sono prodotti molto delicati che vanno conservati perfettamente in modo che non vengano attaccati da muffe, parassiti e molto altro ancora. Anche gli sbalzi di temperatura e le condizioni termiche estreme possono decretare la morte dei semi di canapa.

Ma come mantenere i semi di cannabis al meglio, specialmente nelle zone ad alte temperature? Cosa prevede il miglior metodo di conservazione dei semi? 

Continua a leggere per sapere cosa fare e cosa non fare per garantire una lunga vita a questi fantastici prodotti!

Conservazione dei semi di cannabis: quali luoghi evitare?

Ti abbiamo anticipato che gli sbalzi di temperatura e le temperature estreme danneggiano fortemente i semi di marijuana, portando spesso alla loro morte. 

Immaginiamo che tu voglia evitare un avvenimento di questo genere, dunque stia cercando il miglior luogo per conservare i semini all’interno delle tue mura domestiche.

Prima di tutto, ecco quali posti dovresti evitare:

  • Zone molto umide, come una cantina, il bagno etc.
  • Cucina (la combo umidità + calore potrebbe essere fatale: porterebbe alla germinazione precoce del seme, il quale non avrebbe modo di sopravvivere)
  • Luoghi vicini alle finestre 
  • Zone su cui battono i raggi del sole
come conservare semi di marijuana

Vediamo ora quali luoghi scegliere se ti trovi in una zona molto calda, ad esempio una regione mediterranea.

Dove puoi mantenere i semi di marijuana se vivi in una zona molto calda: il frigo potrebbe essere una soluzione?

A meno che la tua camera da letto non raggiunga temperature che vanno oltre i 15-20°C, un cassetto del comodino o della scrivania potrebbe andare benissimo. Di solito le camere da letto, specialmente se ben arieggiate, si mantengono più fresche delle altre stanze.

Scegli un cassetto che apri e chiudi raramente (in modo da evitare gli svantaggiosi sbalzi di temperatura) e vedrai che andrà tutto per il meglio: i tuoi semi si manterranno in salute per lungo tempo. 

È molto probabile che tu ti stia chiedendo se sia possibile conservare semi in frigo. Il frigo potrebbe essere perfetto se dedicato esclusivamente ai semi, come un mini frigo apposito per questo scopo. 

Conservare i semi autofiorenti, i semi femminizzati o i semi fast flowering in frigorifero potrebbe invece essere un problema se parliamo dell’elettrodomestico da cucina, utilizzato per riporre il cibo e le bevande. 

Infatti il frigorifero da cucina viene aperto e chiuso in continuazione, e le variazioni termiche sono davvero funeste per i semi. Utilizzare il frigo in cui si ripongono i cibi e che viene aperto e chiuso regolarmente renderebbe davvero impossibile il mantenimento della temperatura e dell’umidità ideali per i semi. 

Leggi anche: Come conservare i semi di cannabis preservando le loro proprietà

Quali sono le condizioni ideali per conservare i semi di cannabis più a lungo?

La temperatura di conservazione ideale per i semi di cannabis e che allunga la loro vita va dai 6 agli 8°C, mentre l’umidità relativa ideale per mantenere i semi in salute va dal 20 al 30%.

Acquistare un mini frigorifero per la loro conservazione (stando ben attento a mantenere la temperatura costante) potrebbe quindi essere un’ottima idea se all’interno della tua casa c’è molto caldo. 

Infatti i semi di cannabis autofiorenti, femminizzati e quick germogliano quando vivono in ambienti molto umidi e con temperature pari ai 24°C.

Però non concentrarti solo sulle temperature e sull’umidità: pensa anche al contenitore in cui riporre i semi. 

Se acquisti su Sensoryseeds, il nostro shop di semi di marijuana online, riceverai a domicilio i pregiati semi di cannabis BSF. La banca dei semi produttrice, BSF Seeds, generalmente li confeziona uno per uno in una capsula sottovuoto. 

Tuttavia, alcuni prodotti – come i semi sfusi di Gorilla Glue #4 -, sono confezionati in bustine sigillate e sottovuoto. Come ben saprai, una volta aperte queste confezioni perdono le loro proprietà. È quindi di fondamentale importanza trovare un contenitore adatto per la conservazione dei semi. 

Noi ti suggeriamo un barattolo di vetro a chiusura ermetica, da tenere sempre in luoghi bui, al riparo dal calore e dai raggi solari.

per quanto tempo si possono conservare i semi di cannabis

Come hai potuto leggere poc’anzi, un frigo con temperatura impostata a 6, 7 o 8°C e dedicato solo a questo scopo è perfetto per la conservazione dei semi di cannabis.

Ti stai chiedendo per quanto tempo si possono conservare i semi? Se vivono nelle condizioni di umidità e temperatura ideali possono durare diversi anni. Alcuni appassionati affermano di aver mantenuto i loro semi in perfette condizioni per ben 10 anni!

Leggi anche: Perché è sicuro comprare semi di cannabis su internet

In conclusione 

Ora sai come mantenere i semi di cannabis nelle condizioni migliori per la loro sopravvivenza. Se segui i nostri consigli, i tuoi semi avranno lunga vita e non germineranno senza la tua autorizzazione!

Ricorda, però, che piantare i semi di marijuana e farli germogliare è proibito in Italia. Queste azioni vengono infatti condannate come reati amministrativi o reati penali in base ai casi.

Nel nostro Paese puoi comunque acquistare semi di cannabis da collezione: compra subito i migliori semi autofiorenti, semi femminizzati e semi veloci BSF sul nostro shop Sensory Seeds!