Proteine della canapa: il dosaggio corretto? Ecco cosa sapere

proteine della canapa e dosaggio

Chiarimenti sulle dosi ideali delle proteine della canapa, le modalità di assunzione e i vantaggi per gli sportivi

Se di recente hai sentito parlare delle innumerevoli proprietà nutritive delle proteine estratte dai semi di cannabis, è probabile che ti sia venuta la voglia di provarle e che stia cercando dei chiarimenti riguardo alle dosi giornaliere consigliate.

Nelle prossime righe puoi trovare la risposta che cercavi e tante altre informazioni per utilizzare questo prodotto al meglio.

Ecco tutto quello che dovresti sapere sulle proteine della canapa e il dosaggio ideale.

dosare le proteine di canapa

Proteine della canapa e dosi: chiarimenti

Se finora non hai trovato dei dati precisi riguardo alle dosi di proteine di canapa consigliate è perché si tratta di un dato alquanto soggettivo.

Tieni conto che ognuno di noi assume proteine, in quantità più o meno elevate, anche da altre fonti alimentari e che qualcuno conduce una vita più sedentaria mentre altri più movimentata.

Il corretto dosaggio delle proteine di canapa, quindi, dovrebbe essere calcolato tenendo conto di tutto questo, e solo un professionista è in grado di farlo.

Se, nonostante questa premessa, ti piacerebbe avere almeno un’idea sulle dosi di polvere proteica che potrebbe essere il caso di consumare, diciamo che si parte da uno o due cucchiaini al giorno, per arrivare fino a tre o quattro, se non si assumono abbastanza proteine con gli altri alimenti.

Diciamo che, tendenzialmente, chi segue una dieta vegana tende a consumarne di più, chi si alimenta anche di carne, latticini e tanti altri alimenti proteici, tende a utilizzarne meno.

Ricorda che, nonostante le proteine ricavate dai semi di marijuana abbiano innumerevoli proprietà benefiche per l’organismo, è bene non abusarne: il corretto dosaggio sta nella giusta moderazione.

Eccedere nel consumo delle proteine della cannabis potrebbe portare ad avere a che fare con disturbi come diarrea, mal di pancia e irritazione del tratto gastrointestinale o, più in generale, potrebbe creare squilibri dell’organismo di vario genere.

Leggi anche: Semi di canapa: decorticati o no? Ecco quali scegliere

Proteine della canapa: come assumerle?

Se ti stai chiedendo come utilizzare le proteine della canapa, è molto semplice. Una volta aperta la confezione, ti renderai conto di avere a che fare con una polvere proteica, che può essere consumata cruda o cotta.

Per mantenere inalterate tutte le proprietà nutrizionali, è consigliabile consumare le proteine crude, ma anche cotte possono andar bene.

Vediamo, dunque, a quali alimenti aggiungerle.

Puoi mescolare uno o due cucchiaini di proteine di canapa allo yogurt, oppure le puoi aggiungere agli ingredienti di un frappè o di un frullato vegetale.

In alternativa, puoi mescolare la polvere proteica estratta dai semi di cannabis da autofiorenti nane nelle zuppe di verdure e legumi, nell’impasto per il pane o la pizza, oppure in quello dei dolci.

Il gusto delicato e gradevole della maggior parte dei marchi di proteine di canapa permette di sfruttare facilmente questo prodotto per arricchire tantissimi alimenti.

Non ti resta che sperimentare!

donna che usa le proteine di canapa per l'impasto dei dolci

Correlazione tra proteine della canapa e sviluppo muscolare

Di solito, chi assume quotidianamente proteine in polvere è chi segue dei particolari programmi alimentari che hanno come scopo l’aumento della massa muscolare.

Se ti stai chiedendo se anche le proteine della canapa possono essere utili a questo scopo, in un certo senso sì.

Come le proteine ricavate dagli altri alimenti, infatti, anche quelle estratte dai semi di cannabis, se associate all’esercizio fisico regolare, contribuiscono al nutrimento muscolare.

Ma non solo, la polvere proteica di cannabis è molto apprezzata dagli sportivi anche perché:

  • favorisce l’aumento dell’energia;
  • potenzia la resistenza fisica e riduce la sensazione di stanchezza;
  • aiuta a stabilizzare il livello degli zuccheri nel sangue.

Tra le altre cose, c’è anche chi utilizza le proteine della canapa per dimagrire, sfruttando il loro potere saziante.

Leggi anche: Semi di canapa decorticati e controindicazioni: tutto quello che devi sapere

Per concludere

Come per tutti gli altri alimenti, anche per quanto riguarda le proteine della canapa è difficile parlare di dosi consigliate in modo preciso.

Ognuno di noi ha delle necessità e delle abitudini differenti, perciò se vuoi sfruttare la polvere proteica di cannabis come un vero e proprio integratore, ti consigliamo di chiedere un parere a un nutrizionista, ossia una figura professionale che, in base alla tua situazione generale, sarà in grado di consigliarti un dosaggio mirato.

Se invece, per ora hai intenzione di utilizzare le proteine di canapa solo per differenziare la tipologia di nutrienti assunti, puoi fare riferimento alle dosi di cui ti abbiamo parlato nel primo paragrafo (ossia da uno a quattro cucchiaini massimo).

Detto ciò, se sei un estimatore delle piante di cannabis e ti piacerebbe collezionare i semi delle migliori genetiche, ti invitiamo a visitare il nostro store Sensoryseeds.

Scegli tra semi autofiorenti, semi femminizzati e fast: troverai di sicuro ciò che fa per te.

A presto!