Olio di canapa per la pelle: ci sono dei benefici per la cura del viso?

Olio di canapa per la pelle

Le proprietà dell’olio di canapa sono utili al trattamento della cute

L’olio di canapa è un prodotto sempre più utilizzato in ambito cosmetico e le persone che iniziano a interessarsi alle sue proprietà benefiche sono in costante aumento. Spesso accostato al trattamento dei capelli e del cuoio capelluto, l’olio di canapa è particolarmente efficace anche nella cura della pelle grazie alla sua composizione e alle sue proprietà.

Nelle prossime righe scoprirai dove si trova l’olio di canapa, quali sono le sue proprietà benefiche per la pelle e in che modo si può utilizzare.

Benefici dell'olio di canapa

Cos’è l’olio di canapa e quali sono i suoi benefici per la pelle

Prima di parlarti delle ragioni per cui questo prodotto fa bene all’epidermide (in particolare quella del viso) è opportuno che tu sappia da quale parte della pianta di canapa viene ricavato.

L’olio di canapa si ottiene mediante un processo di spremitura a freddo dei semi di cannabis; nel caso ancora non lo sapessi, i semi di questa pianta sono commestibili e possono essere commercializzati poiché – contrariamente alle infiorescenze – non contengono THC (il principio attivo responsabile degli effetti psicoattivi). L’assenza di questa sostanza stupefacente coincide con la presenza di tanti altri componenti che, per un motivo o per un altro, si rivelano molto utili nei trattamenti per la pelle.

Tra le sostanze presenti nei semi di marijuana ci sono gli acidi grassi omega 3 e omega 6, tra i quali spicca l’acido gamma linolenico. Questo acido è particolarmente efficace nel trattamento dell’irritazione cutanea grazie alle sue proprietà antinfiammatorie. Inoltre, la sua azione unita a quella di un altro acido (quello oleico) e della vitamina F contribuisce a prevenire l’invecchiamento della pelle.

Un’altra sostanza presente in percentuali piuttosto alte nell’olio di cannabis è la vitamina E: questa vitamina favorisce la corretta ossigenazione della pelle mantenendola forte e sana. Inoltre, grazie alla sua composizione, quest’olio ha notevoli proprietà idratanti per tutti i tipi di pelle (secca, grassa o mista) e ha una caratteristica molto importante: non ostruisce i pori. Come avrai modo di scoprire a breve, l’unione di queste caratteristiche fa dell’olio di canapa un prodotto quasi miracoloso per la pelle del viso.

Vediamo dunque quali sono i vantaggi del suo utilizzo.

Leggi anche: Storia di come il 420 è diventato il numero della cannabis

Rughe, macchie, pelle secca e grassa? L’olio di canapa può essere un rimedio

La pelle del viso è sottoposta a uno stress non indifferente durante la giornata; per questo è importante ritagliarsi qualche minuto per rigenerarla e tenerla in salute. L’applicazione dell’olio di canapa rappresenta una validissima soluzione e, a differenza di tanti prodotti cosmetici, è efficace sia a scopo di prevenzione sia come rimedio ad alcune condizioni.

Ad esempio, questo prodotto può essere utilizzato per lenire la pelle del viso in presenza di irritazioni, arrossamenti e infiammazioni. L’olio di cannabis svolge anche un’azione antibatterica e antimicotica, ragione per cui è possibile ricorrervi per trattare l’acne, i brufoli e gli eczemi. Non solo: queste condizioni – che non sono mai gradite – possono essere addirittura prevenute con un utilizzo regolare dell’olio di cannabis.

Applicarlo sul viso la sera, prima di andare a dormire, infatti, non solo consente di fornire alla pelle un’ottima idratazione, ma anche di nutrirla. Grazie alle sue numerose proprietà (incluse quelle antiossidanti) questo estratto di semi di marijuana migliora la salute dell’epidermide prevenendo anche i segni più classici del tempo come le rughe e le macchie.

E ora vediamo quali sono le diverse modalità di applicazione dell’olio di canapa sulla pelle del viso.

Dove si trova l'olio di canapa

Come si usa l’olio di canapa

A seconda dei casi, l’olio di canapa può essere utilizzato sia puro sia diluito. Per il trattamento di irritazioni localizzate o di eruzioni cutanee causate dall’ostruzione dei pori è sufficiente dosare qualche goccia sul punto interessato e massaggiare delicatamente finché non si ottiene un buon assorbimento; in alternativa è possibile coprire l’area trattata con un panno o una garza traspirante e lasciare agire il prodotto durante la notte.

Anche in assenza di condizioni particolari, l’olio di canapa può essere usato tutti i giorni per idratare e nutrire la pelle del viso e all’occorrenza anche come struccante naturale. Per la sua applicazione è possibile sia utilizzare un panno sia le mani. Se stai già usando un prodotto come una crema idratante e desideri integrarlo con l’olio di canapa per ottenere risultati ancora migliori puoi creare una miscela: in questo modo l’olio verrà assorbito più velocemente dalla pelle.

Un’altra modalità di utilizzo molto efficace dell’olio di canapa sulla pelle del viso è la vaporizzazione. Per adottare questo metodo, naturalmente, occorre un po’ di tempo poiché dopo l’applicazione del prodotto sulla pelle è necessario apporre un panno umido caldo sulla zona trattata e tenerlo in posa per qualche minuto. Il calore e l’umidità favoriscono l’apertura dei pori e l’assorbimento dell’olio.

Leggi anche: La cannabis albina è solo una leggenda metropolitana? La verità su questa varietà

In conclusione

Usare l’olio di canapa è un ottimo sistema – naturale al 100% – per prendersi cura del proprio viso idratandone e nutrendone la pelle. Sul mercato sono presenti diversi prodotti a base di olio di canapa ma nel caso in cui volessi cimentarti nella sua produzione sappi che su SensorySeeds puoi trovare vari tipi di semi di cannabis (femminizzati, autofiorenti, fast flowering). Con un paio di click (e con un torchio) avrai a disposizione tutto ciò che ti serve per produrre autonomamente il tuo olio di canapa.