Semi di Purple Haze: come riconoscerli e conservarli al meglio

SEMI DI CANNABIS Purple Haze

Come riconoscere i semi di Purple Haze e il metodo giusto per conservarli.

I semi di Purple Haze sono semi di cannabis che possono dar vita a piante ad elevato contenuto di THC e con genetica sativa dominante, estremamente richieste in tutto il mondo. La varietà di marijuana Purple Haze è infatti molto famosa non solo perché citata nell’omonima canzone di Jimi Hendrix, ma anche per le fantastiche sfumature di viola dei fiori e delle foglie più piccole.



Inoltre presenta livelli di THC molto alti (intorno al 20%), un aroma fruttato, dolce, di mirtilli e bacche ed è davvero molto facile da coltivare, soprattutto se si parte da semi autofiorenti femminizzati.

Ma come riconoscere i semi di Purple Haze e dove reperirli?

Semi Purple Haze: come riconoscerli?

In realtà non è possibile riconoscere i semi di Purple Haze a prima vista: sono proprio come tutti gli altri semi di marijuana!

semi autofiorenti purple haze

È quindi indispensabile acquistarli da un negozio di fiducia e autorizzato, come Sensory Seeds: il nostro negozio di semi di cannabis online vende esclusivamente varietà di semi di cannabis BSF, ovvero provenienti da una delle maggiori banche dei semi al mondo, la californiana BSF Seeds.

Acquistando su Sensoryseeds puoi essere sicuro di ricevere semi di marijuana perfettamente maturi e conservati al meglio grazie alla capsula sottovuoto in cui sono racchiusi.

I semi maturi presentano un colore che vira dal marrone al grigio, possono avere delle zebrature o dei reticoli di colore più chiari sull’intera superficie ed essere tondeggianti o ovali. I semi di cannabis immaturi, invece, possono essere verdi. Quelli non in perfetto stato possono presentare macchie di muffa, spaccature e altri difetti che non dovrebbero assolutamente essere presenti nei semi in vendita.

Inoltre ti ricordiamo che puoi scegliere tra semi autofiorenti, semi femminizzati e fast flowering strains.

Leggi anche: Semi di Amnesia Haze: 3 motivi per acquistarli su Sensoryseeds!

Semi di Purple Haze autofiorenti, femminizzati o fast?

Se vivi in un Paese in cui puoi coltivare cannabis ad uso personale o terapeutico (dunque non in Italia), allora ecco le indicazioni che ti serviranno per la scelta dei semi Purple Haze:

  • Semi di cannabis autofiorenti: sono capaci di generare piantine che fioriscono in base alla loro età, a prescindere dalle quantità di luce ricevute durante il periodo di pre-fioritura e di fioritura (anche se hanno una maggiore resa se ricevono quantità di luce pari a 18, 20 o addirittura 24 ore al giorno). Le varietà di cannabis autofiorenti sono basse: arrivano a circa 1 metro o, al massimo, 1 metro e mezzo di altezza e sono dunque ideali per la coltivazione Indoor. Si possono dunque piantare durante tutto l’anno e sono abbastanza semplici da coltivare se si conoscono le regole basilari della coltivazione di piante autofiorenti. Tutti i semi di cannabis autofiorenti BSF provengono da piante femminizzate, dunque hanno oltre il 90% di possibilità di far germinare una pianta femminile, il genere produttore di fiori. Non è tutto: le piante autofiorenti hanno una crescita velocissima, tanto che di solito sono pronte per la raccolta dei bud dopo al massimo 11 settimane.
  • Semi femminizzati: nascono da varietà femminizzate, ovvero modificate ormonalmente al fine di produrre semi con cromosomi esclusivamente femminili. Ciò significa che hanno oltre il 90% delle possibilità di dar vita a piante di marijuana femmina, produttrici di fiori ricchi di cannabinoidi. Le piante esclusivamente femminizzate (non autofiorenti) hanno fioritura stagionale. Se la coltura è Outdoor è necessario piantare i semi in tarda primavera al fine che le piante ricevano le quantità di luce e buio adatte per fiorire (12 ore di luce e 12 ore di buio). Se invece si coltiva Indoor o Greenhouse è importante munirsi di un impianto di luci artificiali e considerare che le piante femminizzate possono arrivare ad un’altezza di circa 4 metri.
  • Semi fast flowering: questi prodotti, chiamati anche semi quick, possono dar vita a piante di cannabis autofiorenti dalla crescita velocissima; di solito sono pronte per la raccolta dei fiori in circa 7 settimane. Piante con tempi da record, perfette per la coltivazione Indoor perché arrivano a un’altezza di 1 metro circa. Presentano quindi le stesse caratteristiche delle autofiorenti con la differenza che crescono ancor più velocemente.
semi autofiorenti di cannabis Purple Haze

In alternativa, se vivi in Italia, possiamo parlare di semi di cannabis da collezione: farli germogliare è un illecito amministrativo se lo si fa per uso personale, mentre è un reato penale se si fa per fini di spaccio.

Ma come conservare al meglio i tuoi semi Purple Haze da collezione?

Leggi anche: Piantare un seme di cannabis in appartamento: questo ciò che dice la legge

Come conservare i semi di marijuana Purple Haze

Hai acquistato semi di marijuana online di varietà Purple Haze e non sai come conservarli? In realtà è molto semplice: puoi mantenerli nella loro capsula sottovuoto a una temperatura compresa tra i 6 e gli 8ºC. Qualora volessi estrarli dalla loro confezione, assicurati che il luogo in cui li conservi abbia condizioni di umidità relativa comprese tra il 20 e il 30%.

Attenzione al frigorifero (proprio per via dell’umidità): se non puoi fare a meno di conservare i semi in frigo, riponili in uno dei cassetti della frutta e verdura senza estrarli dalla capsula sottovuoto.