Semi di cannabis Indoor: pregi e difetti di questa tipologia

semi di cannabis indoor

Tutto ciò che devi sapere sui semi di cannabis indoor.

I semi di cannabis Indoor sono dei semi di marijuana perfetti per chi si dedica alla coltivazione Indoor, prediligendo questa modalità alla coltivazione Outdoor e Greenhouse.

Oggi ti parleremo proprio di questi semi, di cosa significhi coltivare Indoor e dei pro e i contro di questa procedura, ricordandoti però che in Italia è illegale piantare semi di cannabis. Ciò che leggerai è, dunque, a solo scopo informativo (a meno che tu non viva in un Paese in cui è permesso coltivare marijuana a scopo terapeutico e/o ricreativo).

Se pronto a conoscere tutto sui semi autofiorenti, femminizzati e fast flowering indoor?

Cosa significa semi di marijuana Indoor?

quali sono i semi femminizzati indoor

I semi di canapa Indoor sono semi perfetti per la coltivazione al chiuso. Questo è proprio ciò che significa “indoor” per quanto riguarda l’ambito della coltivazione di qualsiasi pianta.

A differenza dei metodi Outdoor (all’esterno, in campo o in vaso) e Greenhouse (in serra, chiamata Glasshouse nel caso della serra in vetro), la tecnica Indoor prevede esclusivamente l’utilizzo della luce artificiale e di serre di piccole dimensioni.

Come puoi ben immaginare, le mini serre possono essere anche artigianali. L’importante è che siano delle dimensioni adatte per stare all’interno di una casa o comunque di un edificio.

Non tutti i semi di canapa si possono definire perfetti per il metodo indoor. La coltivazione domestica richiede delle peculiarità specifiche che non appartengono a tutti i semi. Scopri quali sono nel prossimo paragrafo!

Caratteristiche dei semi di cannabis Indoor

Affinché un seme possa essere coltivato al chiuso (nei Paesi in cui è permessa la coltivazione) deve poter produrre delle piante che presentano delle caratteristiche molto particolari. Ecco a quali ci riferiamo:

  • autofiorenti
  • femminizzate
  • ad alta resa
  • nane

I prodotti che rispecchiano queste caratteristiche sono i semi che producono piante autofiorenti nane, come i semi di cannabis autofiorenti BSF Seeds.

E ora analizziamo, una per una, queste caratteristiche, elencando pregi e difetti per ognuna di esse.

Leggi anche: Collezione semi di cannabis più cari? Questi quelli irrinunciabili

Semi di cannabis autofiorenti: perfetti per la coltivazione Indoor, ma quali sono i pro e i contro?

I semi autofiorenti sono prodotti capaci di generare piantine dalla fioritura automatica. Ciò significa che, al contrario delle piante di cannabis regolari, le piante autofiorenti non hanno una fioritura stagionale, ma fioriscono senza dipendere dal fotoperiodo.

Questo si tratta di un grosso vantaggio per i coltivatori, soprattutto perché non dipendere dalle stagioni significa fiorire molto più rapidamente rispetto alle piante regolari. Si tratta di una caratteristica ereditata dal ceppo di cannabis ruderalis: infatti le piante autofiorenti sono, in genere, un incrocio tra Indica/ Sativa e Ruderalis.

Il principale svantaggio delle piante di cannabis autofiorenti è che gli agricoltori devono rispettare alcune best practices affinché la resa delle piante sia buona. Nello specifico, devono fornire alla pianta dalle 18 alle 24 ore di luce giornaliere.

 migliori semi femminizzati indoor

Questo, per quanto riguarda la coltivazione Indoor, è un grosso svantaggio poiché comporta un consumo di energia elettrica non indifferente!

Come ti abbiamo anticipato, i BSF Seeds autofiorenti sono anche femminizzati.

Cosa significa “semi femminizzati autofiorenti”? Vantaggi e svantaggi di questi semi indoor.

I semi autofiorenti femminizzati sono dei semi che possono generare delle piante a fioritura automatica con oltre il 99% di possibilità che siano di genere femminile.

Il vantaggio per un coltivatore è il fatto di non vivere il “panico da piante di cannabis maschili”! Infatti le piante di canapa maschio producono sacche di polline che vanno poi a fecondare i fiori delle piante femmine. La fecondazione interrompe la fioritura, con la conseguenza (devastante) della perdita del raccolto.

I migliori semi femminizzati Indoor (ma anche Outdoor e Greenhouse) eliminano quasi al 100% questa possibilità, dunque sono davvero richieste dagli agricoltori di canapa.

Il contro di questi semi è quello di cui ti abbiamo parlato prima: essendo autofiorenti e coltivate Indoor, le relative piante hanno bisogno di una netta spinta per poter produrre molti fiori. Per questo motivo i migliori semi indoor sono ad alta resa.

Leggi anche: I 3 errori tipici di chi si chiede per la prima volta “Dove posso comprare semi di cannabis?”

Semi autofiorenti femminizzati Indoor ad alta resa

Questi semi, di cui possiamo citarti le varietà Gelato XXL, Sig Sour XXL, Double Cookies e tante altre ancora, producono delle piante con fioritura molto abbondante anche quando il coltivatore non le sottopone a cicli di 24/24 ore di luce.

Il vantaggio principale è proprio quello di ottenere una buona resa risparmiando leggermente sulle spese dell’energia elettrica.

Gli svantaggi? Non pervenuti.

E ora arriviamo all’ultima caratteristica perfetta per gli agricoltori che prediligono il metodo Indoor: la scarsa altezza delle piante.

Semi di autofiorenti nane: ecco perché sono perfetti per la coltivazione al chiuso.

I semi che producono autofiorenti nane sono perfetti per chi può dedicarsi alla coltivazione Indoor proprio perché le piante generate sono di piccole dimensioni e dunque adatte a crescere in piccole serre. In genere si dice “autofiorente nana” una pianta che non supera il metro o, esagerando, il metro e mezzo.

Ti sembra troppo? Pensa che le piante di canapa regolari possono facilmente superare i 3 o i 4 metri di altezza!

Ecco perché una pianta alta meno della metà della sua versione regolare è considerata “nana”.

In conclusione

I migliori semi di cannabis Indoor sono femminizzati e producono piante autofiorenti, ad alta resa e nane. Tra i più quotati su SensorySeeds trovi i seguenti:

E molti altri ancora. Ricorda che in Italia è illegale coltivare semi di maria, ma è permesso collezionarli (senza portarli a germinazione).

Visita subito il nostro shop di semi di marijuana online Sensory Seeds e acquista subito i migliori semi di cannabis BSF!