Semi di marijuana crescita rapida: tutto ciò che devi sapere a riguardo.

semi di marijuana crescita rapida

Fast flowering strains: i semi di cannabis più richiesti da chi ama la velocità!

Ti stai interessando al mondo dei semi di cannabis e hai sentito parlare dei fast flowering strains, i ceppi velocissimi che arrivano alla fioritura in tempi record?

Effettivamente i semi di marijuana a crescita rapida sono molto chiacchierati, eppure le informazioni a riguardo scarseggiano. Oggi vogliamo parlarti proprio di questi prodotti e darti tutte le indicazioni di cui hai bisogno per conoscerai al meglio, affinché tu possa essere pienamente consapevole dei tuoi acquisti.

Ricordandoti che, in Italia, non è permesso coltivare cannabis ma solo collezionare i semi, ecco tutto ciò che devi sapere sui semi a fioritura veloce!

Cosa sono i semi fast flowering?

I semi veloci, conosciuti anche come semi fast flowering e come semi quick, derivano da sapienti incroci tra genetiche autofiorenti selezionate per la loro crescita estremamente rapida.

Sono dunque portatori del gene autofiorente e, nel caso dei semi di cannabis BSF, sono femminizzati, dunque hanno oltre il 90% di possibilità di dar vita a piante di marijuana femmina.

pianta di marijuana femmina a crescita rapida

Tutti i semi fast sono ibridi e presentano le seguenti caratteristiche:

  • hanno genetica autofiorente, dunque hanno grandissime probabilità di fiorire automaticamente (a prescindere dal fotoperiodo, dunque dalle stagioni e dalle quantità di luce/buio ricevute)
  • generano piante che passano dalla fase vegetativa alla fase di fioritura in tempi molto più rapidi rispetto alle piante di cannabis regolari
  • sono il frutto di incrocio tra autofiorenti dalla crescita molto veloce: nascono quindi da lunghi studi e sperimentazioni sul campo

Inoltre, come ti abbiamo anticipato, i semi di cannabis fast flowering della banca dei semi BSF Seeds sono femminizzati.

Leggi anche: I migliori semi di marijuana autofiorenti: 3 caratteristiche da conoscere subito

Semi fast flowering femminizzati? Cosa significa?

Le piante di cannabis possono essere di genere maschile o femminile. Solo le piante femminili, però, attraversano la fase di fioritura; essendo i bud (ovvero i fiori) di cannabis produttori di THC e altri cannabinoidi, sono anche l’obiettivo di gran parte dei coltivatori di marijuana.

Al contrario, le piante di cannabis di genere maschile producono polline il quale, arrivando ai fiori, interromperebbe la fase di fioritura. Infatti la fecondazione dei fiori porta allo sviluppo dei semi e annulla tutti gli sforzi degli agricoltori.

Di conseguenza le banche dei semi hanno studiato un modo per evitare che i coltivatori di cannabis debbano essere continuamente a caccia delle piante maschili (in modo da eliminarle prima che possano fecondare quelle femminili). Nello specifico, le piante femminili vengono modificate ormonalmente in modo da produrre sia sacche di polline che fiori.

Se i fiori vengono fecondati dal polline proveniente da una pianta femminile, i semi che nasceranno presenteranno esclusivamente il cromosoma XX: avranno quindi altissime possibilità (oltre il 90%) di dar vita a piante femminili, produttrici di fiori ricchi di THC. I coltivatori non devono più preoccuparsi di monitorare costantemente le piantagioni, perché è veramente raro che dai semi femminizzati possano nascere delle piante di genere maschile.

Quindi cosa sono i semi fast flowering femminizzati?

Sono dei semi di marijuana femminizzati a crescita rapida, nati dall’incrocio tra piante autofiorenti precedentemente femminizzate. Le piante da essi derivate hanno dunque 3 caratteristiche molto ricercate:

  • fioriscono rapidamente (i tempi di fioritura medi sono di circa 6-7 settimane)
  • hanno oltre il 90% di possibilità di essere di genere femminile
  • fioriscono in maniera automatica, senza dipendere dal fotoperiodo
fioritura automatica da piante fast flowering

Avendo una crescita rapidissima, spesso le femminizzate fast flowering hanno una statura molto bassa e vengono definite come “piante autofiorenti nane“.

Ma perché queste piante sono così famose?

Tutti i vantaggi dei semi di marijuana a crescita rapida

Chi vive in un Paese che autorizza la coltivazione di semi di cannabis può godere dei seguenti vantaggi dati dalle piante fast flowering:

  • hanno oltre il 90% delle possibilità di essere di genere femminile, dunque produttrici di fiori ricchi di THC
  • sono pronte per il raccolto in brevissimo tempo e permettono di ottenere più coltivazioni (indoor o greenhouse) in un determinato periodo
  • hanno una buona resa nonostante le piccole dimensioni
  • avendo genetica Ruderalis (come tutte le autofiorenti) sono molto resistenti alle intemperie e ai parassiti
  • possono essere coltivate in quasi tutte le condizioni climatiche. Per esempio possono essere coltivate, anche Outdoor durante la stagione estiva, nelle regioni umide
  • sono facili da coltivare

Queste sono le caratteristiche per cui i semi fast flowering sono i più richiesti sul mercato insieme ai semi autofiorenti femminizzati.

Leggi anche: Piantare un seme di marijuana è lecito o ci sono delle conseguenze?

In conclusione

Ora conosci tutte le caratteristiche e i vantaggi dei semi veloci BSF. Sai anche perché sono così richiesti dai coltivatori di cannabis, soprattutto da chi è alle prime armi o di chi necessita una produzione veloce di marijuana perché le scorte stanno per finire!

Vuoi ricevere a casa questi semi di cannabis da collezione?

Allora soddisfa pure la tua curiosità e acquistali subito su Sensoryseeds, il nostro negozio di semi di marijuana online! Ti aspettiamo.