Piantare semi di canapa: ecco cosa accade se lo fai in Italia.

piantare semi di canapa

Tutto quello che dovresti sapere se stai pensando di coltivare semi di marijuana.

Vorresti piantare dei semi di cannabis a casa tua ma non sai se è legale farlo? Forse allora è meglio che tu spenda 5 minuti per leggere questo articolo. Non vorrai di certo rischiare di farlo senza sapere che cosa dice la legge sulla coltivazione della marijuana.

I semi di canapa vengono legalmente venduti in alcuni shop fisici e in diversi shop online (come Sensoryseeds.it), in quanto si tratta di prodotti totalmente privi di THC. Si trovano infatti al di fuori di quella cerchia di prodotti contenenti THC e, quindi, illegali secondo la legge italiana.

Ma allora i semi di canapa si possono piantare? La risposta in realtà è no. Questo status dei semi di canapa sativa permette la loro libera vendita ma non la loro germinazione. Infatti, nel caso in cui essi vengano piantati e fatti germogliare, porterebbero alla produzione di infiorescenze contenenti THC e quindi assolutamente illegali.

fiori e semi di canapa

Andiamo ora a vedere insieme che cosa dice precisamente la legge italiana sulla coltivazione dei semi di marijuana.

Leggi anche: Migliori semi autofiorenti indoor: abbiamo un vincitore

Coltivare semi di canapa in casa: ecco cosa dice la legge italiana.

Come anticipato in introduzione, la coltivazione dei semi di ganja è illegale in Italia. Tuttavia, nello scorso 19 Dicembre, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione Penale hanno emesso una sentenza rivoluzionaria:

“Il reato di coltivazione di stupefacenti è configurabile indipendentemente dalla quantità di principio attivo ricavabile nell’immediatezza, essendo sufficienti la conformità della pianta al tipo botanico previsto e la sua attitudine, anche per le modalità di coltivazione, a giungere a maturazione e a produrre sostanza stupefacente; devono però ritenersi escluse, in quanto non riconducibili all’ambito di applicazione della norma penale, le attività di coltivazione di minime dimensioni svolte in forma domestica, che per le rudimentali tecniche utilizzate, lo scarso numero di piante, il modestissimo quantitativo di prodotto ricavabile, la mancanza di ulteriori indici di un loro inserimento nell’ambito del mercato degli stupefacenti, appaiono destinate in via esclusiva all’uso personale del coltivatore.“

Ma cosa significa tutto ciò? La lettura di questo testo va fatta molto attentamente e con un po’ di coscienza e conoscenza dell’argomento. Infatti non si tratta di una lasciapassare per la coltivazione casalinga di semi di maria, poiché le situazioni punibili vengono valutate caso per caso e sussiste comunque la sanzione amministrativa.

Ciò che stabilisce questa sentenza è comunque una sorta di alleggerimento nella valutazione di casi in cui la coltivazione di semi di ganja, illegale, sia palesemente per uso personale e non per spaccio. La detenzione in sé non è infatti un reato penale ma costituisce un illecito amministrativo.

coltivazione semi di canapa autofiorente

Le semenze di canapa che vengono vendute dagli shop fisici e online non sono destinate alla germinazione ma hanno una destinazione di tipo collezionistico.

Clicca qui adesso per acquistare semi di marijuana autofiorente!

Semi di marijuana: quali tipologie sono presenti sul mercato?

Come accennato nelle righe precedenti, le semenze di marijuana che vengono vendute sono adibite ad ambito collezionistico e non a quello della coltivazione. Esistono varie tipologie di semi di cannabis:

Per quanto riguarda i semi di marijuana femminizzati, si tratta di semi che, qualora germogliassero, farebbero nascere, al 99% di probabilità, una pianta di canapa femminizzata. Ciò significa che questa pianta produrrà infiorescenze ricche di resina e, quindi, di THC e CBD.

Tale tipologia di pianta di canapa è caratterizzata da una fioritura di tipo stagionale, ovvero essa fiorisce nel periodo in cui riceve meno luce solare o artificiale.

I semi di cannabis autofiorenti sono invece dei semi femminizzati la cui fioritura avviene in base all’età della pianta e non alla quantità di luce che riceve. La raccolta di fiori dalle piante autofiorenti può tendenzialmente avvenire dopo circa 13 settimane dalla coltivazione delle semenze di marijuana.

Le piante di canapa nate dalla germinazione di semi di cannabis fast-growing (a crescita rapida) sono delle piante autofiorenti femminizzate a tutti gli effetti. Ciò che le distingue da esse è solo il tempo di fioritura, che inizia già alle 7 settimane di vita della pianta.

Leggi anche: Importazione di semi di cannabis: è legale importare semi da Amsterdam?

Acquista semi di cannabis femminizzati, autofiorenti e fast-growing su Sensoryseeds.

Come hai avuto modo di leggere in questa pagina, la coltivazione delle semenze di maria non è assolutamente legale per lo Stato Italiano. Le 3 tipologie di semi di marijuana reperibili sul mercato sono infatti destinate alla collezione dei semi stessi.

Su Sensoryseeds troverai le migliori qualità di semi di marijuana del mercato a prezzi concorrenziali. Perciò che aspetti? Clicca subito qui per aggiungere alla tua collezione le migliori varietà di semi di cannabis!