I semi di CBD sono tutti uguali? Ecco come stanno le cose

quali sono le differenze tra i vari semi cbd guida

La cannabis è una pianta dalle molteplici proprietà e, grazie alle ricerche e ai vari studi condotti, si è giunti anche a particolari processi di ibridazione. Tutto ciò ha consentito di diversificare le tipologie di semi CBD acquistabili sul mercato. Ognuno potrà selezionare la varietà che più corrisponde ai propri gusti in termini di sapore, odore ed eventuali effetti.

Sensory Seeds lavora da anni per garantire diverse possibilità di scelta ai propri clienti, così da soddisfare le richieste di ognuno. Naturalmente, ci impegniamo costantemente nella ricerca dei prodotti migliori, da poter commercializzare a prezzi competitivi.

CBD: cos’è?

Il CBD (cannabidiolo) è uno dei due principali cannabinoidi contenuti nelle piante di Cannabis. Si tratta, per chi ancora non lo sapesse, di una sostanza totalmente legale.

Infatti, è bene non confondere CBD e THC: è quest’ultimo, il tetraidrocannabinolo, ad avere effetti psicotropi sui consumatori.

Il CBD, oltre a non avere alcun effetto sulla nostra psiche, è in grado di contrastare gli effetti prodotti dal THC.

differenze tra semi cbd non sono tutti uguali

Questo principio attivo agisce in maniera positiva sull’organismo. Non a caso, sono stati commercializzati molteplici prodotti come oli e lozioni al CBD, apprezzati per i benefici che apportano al corpo.

Questo metabolita, agendo sul sistema nervoso, riesce a ridurre le sensazioni di ansia, dolore o stress. In pratica, il CBD ha diversi effetti, tra cui:

  • Antiossidante;
  • Antinfiammatorio; 
  • Antiemetico;
  • Antipsicotico;
  • Anticonvulsivante.

In più, riesce anche ad avere effetti energizzanti sul corpo, in quanto il cannabidiolo agisce rinforzando le cellule del nostro corpo, permettendogli di rigenerarsi correttamente.

Questi sono solo alcuni dei motivi che hanno spinto le persone, ad avvicinarsi ai semi al CBD

LEGGI ANCHE: Il tempo di germinazione dei semi: ciò che devi conoscere per evitare cattive sorprese.

Semi di cannabis: quali contengono più CBD?

Quando si parla di Cannabis, è bene essere consapevoli del fatto che si distinguono 3 “razze” principali da cui sono derivati diversi incroci ed ibridi, conducendo a risultati sensazionali in termini di raccolti, qualità, aromi ed effetti.

Le principali distinzioni riguardano la Cannabis Indica e la Cannabis Sativa.

La Cannabis Indica è quella che fornisce effetti sedativi, agendo su tutto il corpo. Si tratta di una varietà facilmente coltivabile sia outdoor che indoor, poiché la pianta presenta dimensioni ridotte. 

Al contrario, la Cannabis Sativa interessa maggiormente l’attività cerebrale e ha effetti energizzanti.

In genere, pare che la Sativa abbia maggiori livelli di THC piuttosto che di CBD, per tale ragione, è impiegata per farmaci utili a ridurre la fatica, aumentare la serotonina e l’attenzione, o per alleviare i sintomi della depressione.

In realtà, bisogna menzionare anche la Ruderalis: anche questa varietà consta di livelli abbastanza bassi di THC ed elevate quantità di CBD.

Per ottenere varietà ad alto contenuto di CBD, naturalmente, bisogna acquistare i semi di marijuana adatti, realizzati grazie ad incroci tra Sativa e Ruderalis.

Chiarito questo, è ovvio che i semi di CBD non sono tutti uguali. Sono stati condotti appositi studi al fine di ottenere diverse tipologie di piante con vari livelli di concentrazione di principio attivo. In Italia sono legali tutte le piante con THC al di sotto dello 0,6%, mentre non c’è limite ai livelli di CBD consentiti.

Dunque, in base al seme prescelto il coltivatore/consumatore può già immaginare il tipo di prodotto che otterrà quando la pianta sarà cresciuta.

Vieni a scoprire lo shop di SensorySeeds, da noi puoi consultare un catalogo con diverse tipologie di semi di canapa. Ogni varietà offre un contenuto differente dei più apprezzati principi attivi della cannabis. Puoi scoprire di più leggendo le schede prodotto e trovare così i semi più adatti alle tue esigenze.

Semi con maggiori livelli di CBD

Sul mercato, dopo essersi accertati dei concreti benefici del cannabidiolo, sono state introdotte una vasta gamma di sementi di Cannabis ad alto contenuto di CBD.

Tra le varietà più apprezzate dai consumatori di Cannabis ad elevate percentuali di cannabidiolo, possiamo menzionare la Critical. Specie all’80% Indica, è particolarmente consigliata per coloro che cercano effetti rilassanti a livello corporeo. 

Consigliamo anche diversi ibridi ottenuti dalla famiglia delle Haze, piante con buona quantità di CBD e sapori inconfondibili.

Sul nostro shop di SensorySeeds offriamo anche varietà a livelli contenuti di cannabidiolo, in modo da ampliare la nostra offerta. Si tratta sempre di semi di erba accuratamente selezionati, in modo da soddisfare le esigenze di chi acquista con la crescita di una pianta forte, sana e produttiva.

Consigliamo, tra le diverse possibili scelte, di provare la varietà Lebron Haze. Semi di marijuana a predominanza sativa, ha un pungente sapore di cedro e limone. In più, è tra le più scelte poiché offre raccolti abbondanti e di eccellente qualità.

È possibile consumarla per curare problemi legati all’alimentazione o alleviare i sintomi della depressione. 

LEGGI ANCHE: Semi autofiorenti outdoor: quando sceglierli e perché vengono utilizzati.

Il panorama della Cannabis e dei suoi derivati da questa pianta dalle infinite potenzialità diventa sempre più vasto, permettendo a chiunque di trovare beneficio in prodotti totalmente naturali, controllati e in grado di contrastare diverse problematiche.

Noi di SensorySeeds prestiamo particolarmente attenzione alla qualità dei semi in commercio, poiché si tratta di un fattore fondamentale al fine di collezionare/consumare prodotti a base di Cannabis che siano all’altezza delle proprie aspettative.